Social Bookmark

Facebook MySpace Twitter Google Bookmarks RSS Feed 

Diventa FAN su Facebook

Cerca sul sito

Login (abilitato solo sul forum)

Il login sul portale è momentaneamente disabilitato. Potete effettuare il login direttamente sul FORUM.



Per registrarti fai click qui.

Seleziona lingua

CAGLIARI, QUANTI ERRORI! APPENA UN PUNTO CONTRO MILAN E LAZIO, MA LA SQUADRA C'E'. | Stampa |
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 
Il Cagliari
Scritto da Quellidelsito Cagliari   
Martedì 04 Novembre 2014 14:10

 

CAGLIARI, QUANTI ERRORI! APPENA UN PUNTO CONTRO MILAN E LAZIO, MA LA SQUADRA C'E'.

CEPPITELLI KLOSE, fonte foto: panorama.it

 

Il "weekend-spezzatino" della Serie A si chiude con la 5° sconfitta in campionato per il Cagliari.
Il match dell'Olimpico contro la Lazio finisce 4-2 per i biancocelesti che ora salgono al terzo posto in classifica, mentre la formazione di Zeman resta inchiodata a 9 punti ad appena +2 dalla zona rossa.

 

Gara dai due volti per il Cagliari - Primo tempo tutto favorevole ai padroni di casa, che partono forte con un pressing incessante sui portatori di palla rossoblù. I ragazzi di Zeman - anziché reagire sfruttando la velocità - si sono irrigiditi, impauriti, come se non riuscissero a ragionare. I primi 45' di gioco si chiudono con un severo 3-0 per la Lazio, e la conferma delle difficoltà della squadra del boemo a trovare la squadratura del cerchio: emblematico l'ennesimo gol preso su calcio da fermo, che rappresenta la costante di questo avvio di stagione. Nulla da fare per Cragno invece sulla rete di Klose deviata da Ceppitelli (vedi foto).

 

Nel 2° tempo invece per una buona mezz'ora si è rivisto il miglior Cagliari (soprattutto dopo la sostituzione di Pisano), complice anche una Lazio forse appagata dal risultato che non si aspettava una reazione così intensa dei rossoblù. Purtroppo però, a spegnere ogni speranza di raddrizzare la partita è stato l'arbitro Di Bello, comminando una severissima quanto ingiusta espulsione a Ibarbo per presunto fallo di reazione (guardando le immagini, non pare per nulla condivisibile la decisione arbitrale: il colombiano infatti sbraccia per liberarsi dalla morsa del giocatore della Lazio che ad un certo punto gli si aggrappa addirittura... nelle parti "intime"). Tuttavia nonostante l'inferiorità numerica, i ragazzi di Zeman hanno continuato a spingere, trovando il gol del 3-2 con Joao Pedro, riaprendo temporaneamente la partita... almeno finché Ederson ha deciso di chiudere il match con il 4-2.

 

Resta l'amaro in bocca per la sconfitta e per aver regalato agli avversari tutto il primo tempo: ciò va ad aggiungersi all'amarezza per l'altro punto regalato mercoledì scorso al Milan, dopo una partita che avrebbe meritato ben altri esiti. Forse la sbornia per la prestazione di mercoledì ha fatto male a questa squadra, decisamente poco abituata agli elogi ed ancora in cerca di una propria identità.

 

Domenica prossima (h 12:30) arriva al S. Elia il Genoa, reduce da 5 risultati utili consecutivi e 3 vittorie consecutive contro Chievo, Juve e Udinese. Sarà ancora più difficile e servirà la massima attenzione, per uscirne indenni e non compromettere una situazione per il momento ancora "precaria ".

 

 

 

Ultimo aggiornamento Venerdì 07 Novembre 2014 17:11
 

Aggiungi commento

Quellidelsito ti permette di commentare gli articoli ed esprimere il tuo pensiero. Fallo sempre nel pieno rispetto delle opinioni altrui, senza insultare nessuno. I commenti contrari alla politica di questo sito non saranno pubblicati ovvero saranno censurati o rimossi


Codice di sicurezza
Aggiorna