Social Bookmark

Facebook MySpace Twitter Google Bookmarks RSS Feed 

Diventa FAN su Facebook

Cerca sul sito

Login (abilitato solo sul forum)

Il login sul portale è momentaneamente disabilitato. Potete effettuare il login direttamente sul FORUM.



Per registrarti fai click qui.

Seleziona lingua

FINITO IL CAMPIONATO NON C'E' PACE PER IL CAGLIARI: TANTE GRANE DA RISOLVERE | Stampa |
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 
Il Cagliari
Scritto da www.quellidelsito.it   
Venerdì 25 Maggio 2012 08:10

 

 

FINITO IL CAMPIONATO NON C'E' PACE PER IL CAGLIARI: TANTE GRANE DA RISOLVERE

 

Con un sospiro di sollievo è finito il campionato più brutto, malconcio e mediocre della storia più recente del Cagliari. La questione stadio l'ha fatta da padrona ed ancora la farà, per chissà quanti anni, fino alla sua definitiva soluzione, se mai ci sarà.
I lavori per lo stadio ad Is Arenas proseguono a ritmi spediti nonostante la pioggia di questi giorni, ma quello che preoccupa di più l'ambiente, è l'assenza di stimoli, di affetto, di progetti. L'affetto della gente è stato soffocato e talvolta spento dalle decisioni scellerate di un presidente che non ha più niente da chiedere a Cagliari ed al calcio, dopo troppi anni di presidenza: lo "scazzo" porta a sragionare talvolta e dopo aver portato via il Cagliari dalla sua città di origine, lo scontro di Cellino con i comuni di Cagliari, Elmas, Trieste e chissà magari in futuro anche quello di Quartu, ogni decisione (anche quella sulle birre Ichnusa regalate agli juventini a fine partita) sono stati visti come atti di arroganza, strafottenza e prepotenza nei confronti dei bistrattati tifosi rossoblù: l'ingiusta prevaricazione di una fede da anni indiscussa e ora chissà.... I tifosi sono stanchi di vivere questioni di bassa lega. Sono stanchi di essere usati a comodo di questo o di quell'altro (in primis: Cellino). I tifosi vogliono calcio. Vogliono il bel calcio e se lo vogliono godere come Dio comanda. Non ne possono più: basta!!!
La questione Is Arenas è come al solito una soluzione posticcia, arrangiata, a "sa sarda" come si dice qui: la solita decisione temporanea in attesa di quella definitiva, dopo quella sempre temporanea (durata 11 anni!!) di mettere le tribune innocenti "al massimo per un anno, così costruiamo lo stadio nuovo". Balle. Is Arenas ha l'ok del Comune di Quartu per i prossimi 3 anni, prorogabili di ulteriori 3: altri 6 anni per raggiungere magari l'ennesima soluzione posticcia e giocare nel giardino di casa Cellino?
Si aggiungano ora tutte le grane legate alle vicende giuridiche sullo stadio (con la richiesta degli abbonati di risarcimento del danno a carico dela società per una fede tradita e bistrattata) e quelle ben più importanti del calciomercato: il tecnico Ficcadenti, Pinilla, Astori, Nainggolan, Agostini, Cossu, Conti, Thiago Ribeiro, Larrivey, Nenè, Sau. Questi i nomi di un'estate che dovrebbe essere rivoluzionaria per il Cagliari. La speranza è una: che non sia un tsunami o un bis della questione stadio, altrimenti saranno veramente cazzi amari.

 

 

Ultimo aggiornamento Venerdì 25 Maggio 2012 08:27
 

Aggiungi commento

Quellidelsito ti permette di commentare gli articoli ed esprimere il tuo pensiero. Fallo sempre nel pieno rispetto delle opinioni altrui, senza insultare nessuno. I commenti contrari alla politica di questo sito non saranno pubblicati ovvero saranno censurati o rimossi


Codice di sicurezza
Aggiorna