Social Bookmark

Facebook MySpace Twitter Google Bookmarks RSS Feed 

Diventa FAN su Facebook

Seleziona lingua

Login (abilitato solo sul forum)

Il login sul portale è momentaneamente disabilitato. Potete effettuare il login direttamente sul FORUM.



Per registrarti fai click qui.
AGOSTINI ADDIO? DIVERGENZE CON LA SOCIETA' ALLA BASE DELLA CLAMOROSA DECISIONE ICON_SEP Print ICON_SEP
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 
Il Cagliari
Written by   
Domenica 13 Maggio 2012 16:38

 

 

AGOSTINI ADDIO? DIVERGENZE CON LA SOCIETA' ALLA BASE DELLA CLAMOROSA DECISIONE

 

AGOSTINI ADDIO?La mancata convocazione a Firenze per l'ultima partita di campionato è parsa ai più come un campanello d'allarme. Nella mente dei tifosi è tornata subito vivo il ricordo di "quel" precedente quando in panchina c'era Pierpaolo Bisoli, quando il tecnico di Porretta Terme escluse Conti e Agostini per la trasferta di Verona contro il Chievo qualche settimana prima di essere esonerato definitivamente da Cellino.
I principali telegiornali locali hanno parlato di "divergenze" tra la società ed il vice capitano Alessandro Agostini con la logica conseguenza di un possibile addio a fine stagione, dopo 9 stagioni in Sardegna. Il giocatore infatti non rientrerebbe più nei piani della società che avrebbe deciso così di dare seguito alle minacce che da oltre un anno hanno accompagnato le interviste di Massimo Cellino che però non ha mai fatto esplicitamente nomi di giocatori, tra coloro che dovevano sudarsi la maglia, specie tra i senatori.
La notizia è circolata inizialmente alle ore 14,00 sui maggiori telegiornali locali e poi è stata rimbalzata e confermata dalle emittenti radiofoniche principali prima ancora che iniziasse il match.
L'epilogo di tale "divergenza" non si limiterebbe, stando ai rumors, soltanto all'esclusione per l'ultima gara, ma sarebbe quindi l'addio definitivo del terzino sinistro dopo 9 anni di militanza in rossoblù. Incredibile il modo indegno con cui la società (e nello specifico Massimo Cellino), se le cose venissero confermate, saluta i suoi pilastri: il precedente c'era già stato con Diego Lopez, sostituito tra il primo ed il secondo tempo durante l'ultima partita di campionato giocata al S. Elia, senza consentirgli di salutare quello che per 12 anni era stato il suo pubblico.
Nelle prossime ore, ulteriori novità.

 

 

 

LAST_UPDATED2
 

FORM_HEADER

Quellidelsito ti permette di commentare gli articoli ed esprimere il tuo pensiero. Fallo sempre nel pieno rispetto delle opinioni altrui, senza insultare nessuno. I commenti contrari alla politica di questo sito non saranno pubblicati ovvero saranno censurati o rimossi


FORM_CAPTCHA
FORM_CAPTCHA_REFRESH